Come funzionano le stufe combinate legna pellet e quali scegliere

6 Ottobre 2021
Come funzionano le stufe combinate legna pellet e quali scegliere

Quando si avvicina la stagione più fredda sono tante le persone che cercano informazioni in merito alle stufe. Tanti si chiedono, ad esempio, come funzionano le stufe combinate legna pellet e se convenga acquistarne una per la propria casa.

Con questa guida sarà possibile individuare tutti i punti più importanti, capire quali sono le migliori stufe combinate e anche quanto consumano.

Come funzionano le stufe combinate legna pellet?

Ecco la prima informazione che bisognerà chiarire riguarda il funzionamento di queste stufe. Come si può già intuire, queste stufe funzionano con un doppio combustibile, la legna e il pellet.

All’interno della termostufa legna e pellet si trova una sonda che si occupa di rilevare la temperatura dell’acqua della caldaia, che apre la valvola dell’aria nel momento in cui si verifica la necessità di produrre maggiore calore.

Inoltre, queste stufe hanno anche uno scambiatore di raffreddamento, che controlla la temperatura dell’acqua e che consente di smaltire il calore anche nel caso in cui dovesse andare via la corrente. Spesso, per garantire un funzionamento ancora più efficiente, le stufe combinate legna pellet si abbinano a caldaie che possono utilizzare la medesima tecnologia.

Ma come possono queste stufe usare sia la legna che il pellet, essendo questi due tipi di carburanti differenti? Il motivo di questa versatilità si trova nella possibilità di regolare la fiamma. Infatti, a seconda delle esigenze, e del cambio di mezzo per attivare la stufa, sarà possibile passare dal pellet alla legna, e viceversa.

I vantaggi delle termostufe combinate

Le stufe combinate legna e pellet hanno sicuramente alcuni vantaggi rispetto alle stufe più tradizionali. Innanzitutto, consentono di scegliere, a seconda del periodo e dei prezzi, il tipo di carburante. Si potrà comprare il pellet o la legna, valutando il rapporto tra la qualità e il prezzo di questi.

Allo stesso modo, le stufe combinate possono essere usate tutto l’anno, poiché si potranno utilizzare anche allo scopo di produrre acqua calda. Quanto consumano le stufe combinate legna pellet? Il consumo di queste stufe è relativo e, come abbiamo detto, dipende anche dal tipo di combustibile che si sceglierà.

Un sacco di pellet da circa 15 chilogrammi potrà costare intorno ai 4 euro. Questo sacco potrà essere da solo sufficiente per scaldare in modo continuo per 12 ore. Per questo sarà bene fare una scorta del pellet per la stagione fredda. La legna scalderà di più, ma spesso potrà costare anche il doppio e la si potrà riservare a periodi più brevi.

Il consumo delle stufe combinate legno pellet dipenderà anche dall’utilizzo dell’energia elettrica e dalla manutenzione e pulizia. Più una stufa sarà pulita e ben tenuta, meno sprechi e consumi non necessari verranno evidenziati.

Stufe combinate legna pellet opinioni e consigli

Per quanto riguarda, infine, le migliori stufe combinate, molto dipende dalle proprie esigenze. Per una casa grande, e con un’esigenza legata anche alla produzione di acqua calda, si dovranno scegliere stufe combinate che abbiano un rivestimento in maiolica, e che possono avere un costo tra i 3500 e i 6500 euro in totale.

Sono più economiche quelle a tiraggio naturale, sempre con rivestimento in maiolica, che potranno andare da un minimo di 2 mila euro ad un massimo di 3200 euro. Infine, secondo gli utenti, si può trovare un buon compromesso con quelle che sono le stufe termo combinate legna e a idro pellet. Queste possono arrivare fino a 34 kW ed hanno un rivestimento sempre in maiolica.

Il prezzo di queste stufe combinate va da un minimo di 2500 euro ad un massimo di 4000 euro.

Vai all'articolo precedente:Stufe a bioetanolo: opinioni, consumi e caratteristiche
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su
Cookie Image