Come installare un termocamino a pellet

6 Dicembre 2022
Come installare un termocamino a pellet

Soluzione ideale per riscaldare la casa con efficienza e praticità, il termocamino a pellet è senza dubbio una delle scelte più frequenti per i vantaggi che assicura sia nella resa che nei consumi.

Oltre che risultare funzionale e garantire un focolare efficiente e sicuro, questo tipo di termocamino coniuga alla perfezione il comfort della stufa a pellet con l’effetto suggestivo dato dal camino a legna.

Grazie all’avanzata tecnologia, risulta facile da utilizzare e anche da installare. Scopriamo di seguito come funziona nel dettaglio e come installare un termocamino a pellet.

I vantaggi di un termocamino a pellet

Realizzato con una struttura che somiglia molto al tradizionale camino a legna, il termocamino a pellet continua a riscuotere enorme successo per i vantaggi che offre.

La parte esterna si inserisce al meglio negli ambienti della casa e contribuisce a valorizzarne lo stile, infatti ha un piacevole impatto estetico e crea un'atmosfera calda e romantica grazie alla fiamma che scoppietta dal vetro temperato.

La chiusura in vetro consente inoltre di trattenere all’interno del termocamino la cenere e la polvere prodotta durante la combustione, assicurando completa pulizia al pavimento. La presenza del vetro assicura anche protezione in quanto evita che possano esserci pericolose fuoriuscite di fumo e fuoco.

Oltre che essere una scelta green per via del combustibile, cioè il pellet, a lungo andare si prospetta anche come una soluzione vantaggiosa dal punto di vista economico. Grazie ad esso, con un unico processo di combustione si possono riscaldare gli ambienti e produrre acqua calda sanitaria, necessaria per le attività quotidiane.

Termocamino a pellet montaggio eseguito da professionisti

Prima di capire come eseguire l’installazione, è importante sottolineare che il montaggio di un termocamino a pellet va effettuato da personale qualificato, specializzato appunto nell’eseguire la corretta procedura prevista per ottenere un funzionamento a regola d’arte.

E’ bene sottolineare che esiste una normativa specifica che regola l’impianto di riscaldamento, che obbliga al possesso di un libretto di impianto. Si tratta di una certificazione che deve essere rilasciata dal professionista abilitato all’installazione del termocamino a pellet, che deve attestare standard di sicurezza elevati del dispositivo.

Di conseguenza, non permettere mai che ad eseguire l’installazione termocamino a pellet sia un tecnico non qualificato, perché non si otterrebbe la garanzia del suo corretto funzionamento. A garantire il perfetto funzionamento dell’impianto è il libretto.

Come montare un termocamino a pellet

Il montaggio di un termocamino a pellet prevede prima di tutto la scelta del luogo dove installarlo. In genere, questo apparecchio va collocato lontano da materiale infiammabile e posizionato su una pedana in ceramica o metallo, che rispetto al camino deve sporgere almeno di 50 cm.

Dopo aver collocato il termocamino, il tecnico deve controllare se il sistema di aerazione delle prese d'aria funzioni perfettamente. Infatti, le prese d’aria hanno il compito di prendere l’aria di combustione dall’esterno.

Per montare la canna fumaria bisogna realizzare una struttura in cui introdurre i tubi. Nel caso sul punto stabilito dove collocare il termocamino sia già presente una vecchia canna fumaria, è possibile sfruttare la sua struttura.

In questo modo si risparmiano opere invasive, consistenti nel foro che il tecnico dovrebbe praticare nella parete per posare la canna fumaria. Tenere presente che l’attuale normativa prevede il montaggio della canna fumaria per lo scarico dei fumi all’esterno, che va comunque realizzato prima che il tecnico venga ad installare il termocamino.

Una volta effettuati gli interventi illustrati, si passa alla fase finale, che consiste nel collegamento elettrico e nell’impostazione della centralina del termocamino a pellet. Grazie alla centralina sarà possibile controllare e monitorare la temperatura, le ventole, l’ora di accensione e tanto altro, semplicemente dal display.

Vai all'articolo precedente:Termocamino o stufa a pellet: quale conviene a casa
Vai all'articolo successivo:Come montare un termocamino a legna
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.

Iscriviti alla Newsletter ed ottieni il 3% di Sconto!

Subito per te un Coupon da utilizzare sul Tuo Acquisto!

Iscriviti subito×
Torna su