Forno a legna da esterno quale scegliere e come funziona

8 Agosto 2022
Forno a legna da esterno quale scegliere e come funziona

Il forno a legna da esterno è immancabile in un giardino, per cucinare cibi sani e riscoprire il sapore di una volta. Ideale per chi ama il sapore dei cibi cotti alla brace, ha tanti vantaggi, ma fra i tanti modelli di forno a legna da esterno quale scegliere per sfruttarli al meglio? Ecco come funziona il forno a legna e alcuni consigli, per scegliere quello giusto.

Forno a legna da esterno come funziona

Il forno a legna ha un funzionamento molto semplice. Tramite il processo di regolazione dell'aria, quella comburente entra nella camera di cottura e attiva la combustione primaria, producendo dei fumi che vanno a finire nel cielo del focolare e si mescolano con l'aria preriscaldata.

I fumi in transito e l'aria si incendiano e danno vita ad una post-combustione, che riaccende i residui del processo di combustione primaria e ne aumenta la resa termica. In questo modo la temperatura si mantiene costante.

Una volta avviata la combustione all'interno del focolare, l'aria attraversa un canale dietro il focolare e arriva a pioggia nella parte alta della camera a fuoco, mentre quella per riscaldare passa dalla parte bassa della stufa ed esce dai fori presenti nel frontalino superiore. Con il calore prodotto si può procedere alla cottura dei cibi.

Come scegliere il miglior forno a legna da esterno

Sul mercato sono disponibili diverse tipologie di forni a legna da esterno, di vari marchi e modelli, ma come fare per scegliere quello giusto per le grigliate, per le pizze e per cucinare tanto altro? Nella scelta bisogna tenere in conto alcuni fattori importanti, che sono:

  • Efficienza termica

Il parametro indica sia la massima temperatura raggiungibile dal forno, ma anche la capacità di mantenerla costante, anche quando si fanno molte cotture. Ottimi sono i forni a legna in acciaio, innovativi e in grado di raggiungere temperature altissime in tempi brevi e bruciando meno legna rispetto ai forni tradizionali. Questi forni hanno una notevole efficienza termica, permettono di gestire più facilmente la temperatura di cottura e facilitano il lavoro.

  • Capienza

La capienza giusta della camera di cottura è un altro fattore importante, per individuare il miglior forno da esterno a legna. I forni più grandi riescono a garantire prestazioni migliori, mantenendo le temperature di cottura costanti e permettono di preparare quantità di cibo maggiori.

  • Design

Anche il design del forno a legna da esterno conta molto nella scelta, in quanto diventano parte integrante dello spazio outdoor. A seconda dello stile dell’esterno, bisogna scegliere il forno che si adatta meglio, per creare armonia e sintonia nello spazio. Per fortuna la scelta è ampia e sono disponibili forni di vari stili e forme, proprio per dare a tutti la possibilità di scegliere quello giusto.

Forno a legna da esterno opinioni

Le opinioni sui forni a legno da esterno sono nella maggior parte dei casi positive, e sono in tanti a considerarli la scelta giusta per concedersi momenti piacevoli di divertimento con familiari e amici. I forni a legna sono la scelta ideale per riscoprire gusti più genuini, e grazie all’ampia scelta è possibile trovare quello rispondente alle proprie esigenze.

Fra i modelli si può scegliere il forno a legna in muratura, con pietre refrattarie oppure in acciaio, ma in ogni caso i materiali devono essere resistenti alle intemperie e alle temperature elevate. L’aspetto più importante riguarda la camera di cottura, la cui forma ideale è quella a cupola, realizzata con materiali adatti ad accogliere qualsiasi pietanza.

Le scelte variano in base alle preferenze, ma ad ogni modo il forno da esterno a legna è considerato un ottimo acquisto per chi ha lo spazio dove collocarlo.

Vai all'articolo precedente:Cucina a pellet: quale scegliere e come funziona
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su